Top
visitare le marche tempio di valadier

Questo articolo rientra nell’iniziativa “Viaggiare a km0: i luoghi del cuore per una gita fuori porta” a cui contribuiscono diversi blogger italiani con l’intento di raccontare i propri luoghi del cuore a km0 e stimolare altri viaggiatori a scoprire le bellezze vicino casa.

about my travel blog

Sono Eleonora, e insieme a Giacomo, più conosciuto come Signo, gestisco @aboutmytravelblog. Siamo una coppia nella vita ed in viaggio, e spesso portiamo con noi il nostro cucciolone di Cocker, Dock.

Quando Simona ci ha chiesto di partecipare al bellissimo progetto #viaggiatoriakm0 non abbiamo avuto nessun dubbio e abbiamo accettato subito. E quindi eccoci qua, Perchè visitare le Marche?
Le Marche sono una regione che affaccia sul Mar Adriatico, ricche di tantissima natura, ma anche luoghi storici imperdibili e borghi davvero romantici. Spiagge, colline, monti e cultura si incontrano e creano un mix perfetto e una regione davvero ricca. Sulle Marche si potrebbe parlare per ore, ma ho deciso di raccontarvi i miei 5 luoghi preferiti, sparsi dal nord al sud.

pesaro

Nei miei, personali, perché visitare le Marche, non posso non partire da Pesaro, la mia città, il luogo che ha fatto da cornice a tutti i miei momenti più importanti.

Pesaro è una città che affaccia sul Mar Adriatico ed è cullata dal Monte San Bartolo e dall’Ardizio. Percorrendo tutta la Strada Panoramica del Monte San Bartolo è possibile incontrare alcuni borghi magici, come Gabicce Monte, che è un balcone sulla riviera Romagnola, e Fiorenzuola di Focara, con la sua passeggiata dell’Amore. Durante il tragitto, perfetto per appassionati di moto e bicicletta, è possibile scorgere scorci straordinari a picco sul mare.

A proposito, Pesaro è anche la città della Bicicletta, perché ricchissima di percorsi ciclabili, tra cui uno affacciato sul mare che la collega alla vicina Fano, e dei motori, infatti è la patria di Valentino Rossi, nato e cresciuto a Tavullia.

Ma non è finita qua. E’ città della musica, per lo straordinario impegno nella diffusione delle musiche di Gioacchino Rossini, un noto compositore nato e cresciuto proprio a Pesaro. Nel centro città, infatti, è possibile visitare la casa di Rossini e il Teatro. E potrete assaggiare la pizza in suo onore, una margherita con uovo sodo e maionese, deliziosa!

Il centro storico è ricco di luoghi di interesse culturale, il Palazzo Ducale, il Duomo, la Piazza del Popolo, Palazzo Mosca ed i Musei civici. Sul lungo mare, oltre a localini davvero carini, si trovano il Villino Ruggeri, un capolavoro Liberty, e la Sfera Grande di Pomodoro, meglio conosciuta come Palla di Pomodoro.

pesaro molo
palla pomodoro pesaro

Tra spiaggia e collina è possibile passare ore immersi nella natura, organizzando gite in barca per raggiungere le calette più nascoste e la conosciuta Baia Vallugola.
Adatta a grandi e piccini, Pesaro ha tutto a portata di mano…o di bici. Visitando Pesaro potrete vedere il sole sorgere e tramontare sul mare.
Un must, tipico pesarese, infatti, è l’aperitivo al Moloco o alla Vela, dove a fare da sfondo ad un buon Moscow Mule, è un tramonto mozzafiato vista mare. Un altro tramonto imperdibile è sicuramente quello che si gode dalle Vigne Mancini, un luogo, immerso nelle vigne sul S. Bartolo, dove gustare prodotti tipici, a picco sul mare.

aperitivo pesaro

GRADARA

Tra i perché visitare le Marche, non posso non inserire i numerosi borghi. Tra Corinaldo, Grottamare, Cingoli, Frontino… il mio preferito è Gradara.
Si trova nella costa marchigiana settentrionale ed è circondata da un paesaggio collinare unico.

Gradara è un piccolo borgo medievale, caratterizzato dalla sua Rocca Malatestiana, dal borgo fortificato e dalla cinta muraria. La sua storia è legata alla storia d’amore di Paolo Malatesta e Francesca da Polenta, uccisi per gelosia da Gianciotto Malatesta, fratello di Paolo.
Gli eventi culturali e le manifestazioni che ogni anno vengono proposti a Gradara sono tantissimi: Gradara D’amare, l’Assedio al Castello, The Magic Castle, perfetto per i più piccoli, il castello di Natale.
Inoltre, visitando questo borgo potrete scoprire tantissimi ristorantini e Osterie tipiche. Ci sentiamo di consigliarvi la Pizzeria da Berto e la Rocca d’Amare.

TEMPIO DI VALADIER e GROTTE DI FRASASSI

Come detto all’inizio di questo articolo è davvero difficile scegliere solo 5 luoghi da visitare nelle Marche, perché sono davvero ricche di posti straordinari.
In provincia di Ancona, sorge il Tempio di Valadier, a Genga, vicino alle Grotte di Frasassi.
Questo è un luogo insolito e un po’ magico, per questo l’ho inserito in questa lista. Con una breve passeggiata, adatta anche ai più piccoli, ai passeggini e ai nostri amici a 4 zampe, si può raggiungere questo tempio inserito nella roccia. Lo spettacolo è davvero unico.
A questa visita, specialmente se viaggiate con i bambini, vi consigliamo assolutamente di abbinare una giornata alla scoperta delle grotte di Frasassi, ma anche un’escursione naturalistica a Valle Scapuccia.

RIVIERA DEL CONERO

Altra tappa, sicuramente da non perdere se volete visitare le Marche, è la Riviera del Conero, che si estende dal porto di Ancona a quello di Numana.
Questo Parco regionale, a picco sull’Adriatico, offre tantissime attività per grandi e piccini. Passeggiate di trekking, in bicicletta o a cavallo, giornate in spiagge dai colori unici, da quella delle due Sorelle alla baia di Portonovo, piccoli borghi come Numana e Sirolo, ma anche città come Ancona.

LAGO DI FIASTRA e LAME ROSSE

Perché visitare le Marche? Perché abbiamo un canyon tutto nostro. In provincia di Macerata, sorge il  Lago di Fiastra e con una breve passeggiata, da li, potrete raggiungere le Lame Rosse.
Questo canyon marchigiano si è creato grazie all’erosione degli agenti climatici di alcuni strati di roccia nel complesso dei Monti Sibillini. Il caratteristico colore rosso è dovuto alla presenza di ferro che, grazie all’erosione, è stato esposto all’aria.

La passeggiata per raggiungere le Lame Rosse, dura un paio di km.
E’ adatta ai più piccoli, ma la sconsigliamo ai passeggini in quanto il terreno è dissestato e ci sono alcune salite. Ottima da percorrere con gli amici a 4 zampe, ovviamente al guinzaglio. Vi consigliamo di armarvi di acqua, protezione solare e cappellino, in quanto lungo la passeggiata non trovate nessun bar/chiosco, e alcuni tratti sono esposti al sole.

lame rosse marche
fiastra marche

Siamo già arrivati a 5… peccato perché i luoghi da visitare nelle Marche sono davvero ancora tantissimi. Basti pensare a Urbino, con la mostra su Raffaello, alla Gola del Furlo, Recanati, con la casa di Leopardi, Loreto e la visita alla Santa Casa della Madonna, Palazzo Pianetti a Jesi, il Monte Catria, le Marmitte dei Giganti e i tanti borghi meravigliosi.

Ci sono itinerari adatti a grandi e piccini, ai nostri amici a 4 zampe, agli amanti della natura e a chi è appassionato di luoghi culturali. Una regione e mille possibilità.

E così siamo arrivati alla fine, cari viaggiatori. Prima di salutarci vogliamo ringraziare Simona per questa bellissima iniziativa e per averci dato l’opportunità di scrivere e raccontare qualcosa di noi. Speriamo di vedervi presto nelle Marche… Vi aspettiamo! Intanto se vi va seguite le nostre avventure su instagram e sul nostro blog!

Ele e Signo

Pin_Marche

Comments:

  • 8 Giugno 2020

    Le Marche è imperdonabilmente una regione che ci manca, ma dobbiamo assolutamente recuperare, soprattutto dopo aver letto di questi posti splendidi!

    reply...
  • Barbara

    5 Giugno 2021

    Le Marche sono molto di più, questo é solo il nord delle Marche, zone già note e scontate. Ampliate i vostri orizzonti e troverete la vera bellezza😉

    reply...

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.