Top
Travel Blogger Sunshine Award

Con un po’ di ritardo, ringrazio Francesco e Loreley per questa inaspettata nomination. Il mio blog è infatti online da pochissimo tempo, quindi è stata una sorpresa e un onore essere stata nominata per il Travel Blogger Sunshine Award 2019.

Che cos’è il Travel Blogger Sunshine Award?

Si tratta di un riconoscimento che viene dato all’interno della community dei blogger a coloro che sono fonte di ispirazione per la loro creatività e positività. E’ una nomination che nasce totalmente spontanea e assegnata da altri blogger come te, il che lo rende a mio parere ancora più di valore perché rappresenta lo spirito non competitivo e, anzi, di supporto che caratterizza questa community.

Partecipare è molto semplice. Sebbene abbia visto delle leggere variazioni nelle regole da seguire a seconda delle varie edizioni, mi atterrò a quelle a me riportate da Francesco e Loreley che mi hanno nominata:

  1. Scrivere un articolo sul proprio blog (o profilo Instagram) condividendo il logo ufficiale del Travel Blogger Sunshine Award (reperibile facilmente su google)
  2. Ringraziare coloro che ti hanno nominato e rispondere alle domande che ti hanno posto
  3. Nominare a tua volta 5-10 blogger che segui e che rispondono alle caratteristiche descritte
  4. Porre 10-15 domande ai nominati circa la loro attività di blogger

Le mie risposte

1- Qual è il viaggio che sognate da sempre?

Sogno da sempre di tornare in Australia, dove ho vissuto per 2 anni, ormai ben 10 anni fa. (Leggi la mia esperienza come Expat in Australia).
Sogno di tornarci perché è un Paese che mi è rimasto nel cuore per tanti motivi, avrei piacere di tornare a Sydney, la mia seconda casa, che ho saputo essersi trasformata in questi anni, ma anche visitare alcuni luoghi che non ho fatto in tempo a vedere, primo fra tutti la zona del Kimberley e Broome in Western Australia, uno degli Stati che più ho amato in Australia.

2- L’ultimo viaggio che avete fatto?
Appena due settimane fa sono stata a Corfù, la mia prima esperienza come Group Leader di WeRoad. Un’esperienza straordinaria, faticosa e piena di imprevisti, ma che mi ha regalato anche tante emozioni, soprattutto nel condividere il viaggio con altre 16 persone.

3- Qual è il cibo migliore che avete assaggiato e dove eravate?
Adoro mangiare e soprattutto in viaggio non mi tiro mai indietro quando si tratta di assaggiare le specialità locali. I Paesi dove ho mangiato meglio in assoluto finora sono la Thailandia e l’India. In Thailandia ricordo un massam (specie di spezzatino di manzo col curry) cucinato dalla moglie della nostra guida e servito direttamente dal pentolone sotto una stupa nel parco archeologico di Sukhothai (leggi della mia esperienza in Thailandia). In India invece una cena deliziosa preparata da dei pescatori e servita direttamente dalle nostre barchette a remi mentre navigavamo lungo il Gange di notte (leggi della mia esperienza in India).

4- Quale invece il cibo peggiore e dove?

Nonostante la Birmania sia stato uno dei Paesi che ho amato maggiormente, purtroppo il cibo è stato uno dei peggiori, soprattutto se si pensa allo standard asiatico.

5- Vacanza on the road cambiando spesso sistemazione per la notte o vacanza con base fissa?
Assolutamente on the road. Non resisto più di 2/3 notti nello stesso posto 😊

6- Qual è il viaggio che vi è piaciuto di più?
Difficile a dirsi, ce ne sono talmente tanti che mi hanno lasciato ricordi indimenticabili. Tra i miei preferiti ci sono il Western Australia, il Deserto di Atacama in Chile e la Birmania.

7- Quello che invece vi ha delusi?
Non ci sono stati dei viaggi che mi hanno delusa, in fondo si trova sempre qualcosa di bello quando si viaggia, esperienze che lasciano il segno.

8- Qual’è stato il vostro primo viaggio?
Se per viaggio si intende semplicemente spostarsi da dove si abita direi la Calabria con i miei genitori quando ero piccola per andare a trovare delle zie, ma non ricordo praticamente nulla. Il primo viaggio in Europa invece in Belgio, sempre con i miei genitori per andare a trovare degli amici. Il primo viaggio intercontinentale a 16 anni quando sono andata a trovare mio nonno che abitava in Kenya, un’esperienza di forte impatto, soprattutto perché non eravamo in un villaggio turistico o hotel come tutti gli altri turisti, ma a casa sua, facevamo la spesa al mercato locale e parlavamo con la gente del posto. Una vera immersione nella vita africana.

9- Preferite selfie o chiedere ai passanti?
Solitamente autoscatto. Non sono mai stata abile con i selfie 😊

10- Mare, montagna o città?

Cerco di fare vacanze in cui ci sia un mix tra cultura, avventura, cibo e un pochino di relax, mai troppo a dire il vero 😊

Le mie nomination

Non me ne vogliate, lo so, siamo al weekend prima delle vacanze, ma non c’è una scadenza per rispondere alla nomination 😉

Letizia & Luca di Codicenina-travel

Giulia di Follow the Sun

I ragazzi di Immagina Viaggiare

Meri & Alle di Meta per Quattro

Francesca & Mattia di Babel Errante

Laura di I Weekendieri

Angelica & Christian di Destinazione Mondo 20

Le mie domande per voi

  1. Com’è nata l’idea del vostro blog?
  2. Cultura, relax, avventura. Qual è il vostro stile di viaggio?
  3. Cosa non può mancare nel vostro bagaglio?
  4. Qual’è l’esperienza di viaggio che più vi ha emozionato?
  5. Quale invece in cui vi siete spinti/e fuori dalla vostra comfort zone?
  6. Quale è la meta che più vi ha colpiti/e?
  7. Consultate blog e/o Instagram quando programmate i vostri viaggi?
  8. Vi piace cambiare sempre destinazione o tornate anche nello stesso posto?
  9. Cos’è per voi il viaggio?
  10. Quale meta avete in lista da tempo ma non siete ancora riusciti/e a visitare?

Non vedo l’ora di leggere le vostre risposte 😊

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.