Top

E anche quest’anno sono stata nominata 🙂 Per cosa? Per il Sunshine Blogger Award.
E che roba è? Si tratta di un riconoscimento dato dai blogger per i blogger per far conoscere il proprio lavoro e raccontarsi.
Devo ringraziare Bea di Storie di BeB per la nomination e le domande a cui risponderò qui sotto.
Vi invito a visitare il suo blog che parla non solo di viaggi e della sua amata Romagna con la quale ha partecipato anche alla mia rubrica Viaggiare a km0 raccontandoci le Saline di Cervia, ma anche di letture interessanti!

– Scrivi un articolo in cui spieghi di cosa si tratta il Sunshine Blogger Award inserendo l’immagine
– Ringrazia e cita chi ti ha nominato lasciando il link al suo blog
– Rispondi alle domande che ti sono state fatte
– Nomina altri profili che ti piacciono facendo tu delle domande a loro

Le mie risposte per il Sunshine Blogger Award

Quale consiglio daresti a chi vorrebbe aprire un blog adesso?

Inutile negare che il mondo dei travel blogger è ormai abbastanza inflazionato ma credo ci sia ancora spazio per blogger con un messaggio e nicchia ben specifica che aiuti a differenziarsi dai milioni di blog generalisti.
Io per esempio ho scelto il tema del turismo sostenibile e responsabile perché è ciò che mi appassiona da sempre unendolo alla nicchia dei viaggi trasformativi che rappresentano a pieno il mio modo di vivere e viaggiare (Scopri di più dei viaggi che mi hanno cambiato la vita ).
Un altro consiglio è indubbiamente quello di avere obiettivi chiari, non scoraggiarsi ed essere costanti perché ci vuole pazienza e lavoro per mantenere un blog ma poi i risultati e soddisfazioni arrivano.

Che cosa non può mancare nella tua borsa/valigia/zaino?

Per me che viaggio esclusivamente zaino in spalla è indispensabile ridurre al minimo ciò che è superfluo perciò negli anni ho imparato a selezionare sempre più arrivando a viaggiare con uno zaino di 8/10 kg anche per 2 settimane (in questo modo evito anche di imbarcarlo al check in e lo porto sempre con me, che non si sa mai 🙂
Ci sono cose però che sono indispensabili sia per trekking giornalieri che viaggi di più giorni (scopri le mie 10 cose immancabili nello zaino), come il tea tree oil, sapete cos’è?? 🙂

cosa mettere nello zaino trekking

Il lockdown ti ha annullato un viaggio? Riuscirai a recuperarlo?

Il lockdown ha annullato più di un viaggio che avevo previsto per quest’anno, a partire dall’Asia dove mi piace viaggiare almeno una volta all’anno, al desiderio di tornare finalmente in Australia dove ho vissuto e da cui sono rientrata ormai 10 anni fa (leggi la mia esperienza downunder).
Tuttavia devo ammettere che l’ho presa con filosofia, senza disperarmi. So che ci vorrà ancora parecchio tempo prima che potremo tornare a viaggiare internazionalmente ma questo mi ha permesso di viaggiare di più nel nostro Paese a partire dalla mia splendida Regione dove quest’estate ho percorso cammini storici come la Via del Volto Santo e la Via Micaelica, entrambi viaggi di forte introspezione e trasformazione.

cammini toscana

Quale/i nuovo/i hobby hai riscoperto in quarantena?

Durante la quarantena di Marzo così come ora ho finalmente ritrovato un po’ di tempo per me e i miei hobby tra cui leggere e danzare. E’ stato indispensabile per affrontare questo periodo costruirmi una routine quotidiana fatta di obiettivi e nuovi progetti come la mia rubrica Viaggiare a Km0 a cui hanno partecipato più di 20 travel blogger italiani, ma anche momenti da dedicare a me. Ne parlo in questo articolo sui 10 consigli su cosa fare in quarantena.

Hai una disavventura su cui ora rideresti da raccontare?

Ah disavventure ovviamente ne capitano tante, la prima che mi viene in mente è quando sono svenuta sul pulmino di ritorno dai geyser nel Deserto di Atacama in Chile. Anche se sono stata “in botta” tutto il giorno e mi sono persa l’ultima tappa del tour di quel giorno, questo ci ha permesso di tornarci il giorno seguente da soli e in tranquillità scoprendo uno dei luoghi che più ci ha colpiti in quel viaggio (scopri qual’è in questo articolo).

guatin chile

Consigli una meta italiana imperdibile?

Domanda difficile, in Italia ci sono talmente tanti luoghi da scoprire oltre alle mete già note. Mi verrebbe da dirvi la Lunigiana 🙂

Come sapete sono follemente innamorata della mia Regione perché qui sento che non mi manca davvero nulla, dalla natura incontaminata dei Parchi dell’Appennino Tosco-Emiliano e le Alpi Apuane dove poter fare un sacco di trekking meravigliosi, ai piccoli borghi medievali che sembrano sospesi nel tempo fino ad arrivare al mare del Golfo dei Poeti, che non ha bisogno di presentazioni. Se non vi ho ancora convinti date un’occhiata ai miei tre luoghi del cuore a km0 e fatemi sapere 😉

gita fuori porta in Lunigiana Laghi del Sillara Parco Appennino

Le mie nomination

A mia volta nomino tre blog che mi piacciono molto:
Salvo di Il Mondo Attraverso per scoprire la sua amata Abruzzo e non solo
– Sam di Viaggio In Borghese per avere spunti per brevi fughe in Italia e in Europa
Martina di In Giro con Marty per scoprire tesori artistici del nostro Paese e chicche (anche culinarie) su Roma e dintorni.

Le mie domande per voi:
1- Che messaggio vuoi dare ai viaggiatori attraverso il tuo blog?
2- Qual’è l’esperienza di viaggio che più ti ha colpito e trasformato?
3- Qual’è la tua destinazione preferita e perché?
4- Quale è il tuo luogo del cuore a km0?
5- Come credi stia cambiando il mondo dei viaggi e come ti immagini sarà tornare a viaggiare?

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.